venerdì 7 giugno 2013

La vita, che a volte se ne va

Ciao bellissima e dolcissima creatura.

Una chiamata, e ho saputo che non ci sei più. Non c'è più quel sorriso meraviglioso, né quella tua aria da bambina. Te ne andavi e io nemmeno lo immaginavo.
Il mio pensiero va a te, a tutto quello che hai vissuto a soli 29 anni. Al dolore, alla paura, alla speranza, alle emozioni di questi mesi. A tutto quello che hai fatto in questi anni, ai sacrifici, alle difficoltà, alle scelte. Per poi andartene così. Il mio pensiero va a chi rimane. All'uomo che hai amato tanto e che tanto ti ha amata. Penso al vuoto che gli hai lasciato, lui che ti ha aspettato per anni, in silenzio, perché tu potessi arrivare da lui al momento giusto. Penso a come eravate felici ogni volta che vi vedevo. 
Penso all'ultimo giorno insieme, l'estate scorsa. A tutte le foto che ci siamo fatte, come eravamo felici con i nostri amici.

Oggi è un giorno davvero duro. Vivere lontano dalle persone che ami è orribile, perché poi arrivano queste chiamate e tutto ti crolla addosso. Se è vero che il bene e l'amore non si cancellano con i chilometri, è altrettanto vero che per forza di cose rallenta i rapporti. Soprattutto a questa età, quando pensi di avere tutta la vita davanti per fare qualunque cosa finché una telefonata ti ricorda che non è così.

Perciò ora scriverò a tutte le amici e gli amici lontani e dirò loro che mi mancano e che li amo.
E cercherò un volo per andare a salutare la mia dolce amica.

Che poi nei tuoi occhi un po' si vedeva che non era qui che appartenevi.
Buon viaggio, sognatrice.


4 commenti:

  1. Quando succedono certe cose non puoi fare a meno di pensare quanto sia ingiusto e senza senso questo nostro assurdo mondo. Un abbraccio forte, e un pensiero alla tua amica sognatrice

    RispondiElimina
  2. Abbraccio forte cara.
    Ciao dolce amica.

    RispondiElimina
  3. Un abbraccio ... anche per me questa è la parte più tosta di essere lontani ...

    RispondiElimina
  4. 29 anni, un soffio di vita... :-(

    RispondiElimina